Febbraio 27

Cass. Penale sez. III 17.12.2013 n.19576 Inquinamenti. Acque. Scarichi collettati. AIA e art. 124 d.lgs.n.152/2006.

In tema di inquinamento delle acque, il regime dell’Autorizzazione Integrata Ambientale non assorbe né sostituisce la disciplina relativa alla autorizzazione allo scarico si cui all’art. 124 d.lgs.n.152/2006, qualora l’attività svolta e gli impianti esercitati non rientrino tra quelli espressamente indicati tra quelli soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale.

Febbraio 19

TAR Trieste (Friuli Venezia Giulia). Sent. n. 81/2015. Acque.

 Autorizzazioni scarico rete fognaria. Art.124 comma 10 d.lgs.n.152/2006. Potere va esercitato nei limiti della disciplina nazionale, regionale e degli strumenti di pianificazione (PTA)

Il TAR Trieste chiarisce che, il potere attribuito dall’art. 124 comma 10 del d.lgs.n.152/2006 all’autorità competente al rilascio delle autorizzazioni allo scarico di imporre “ulteriori prescrizioni tecniche volte a garantire che lo scarico (…)” non arrechi pregiudizio alcuno al corpo ricettore, va esercitato nei limiti della normativa nazionale e regionale, nonché di quanto previsto dagli strumenti di pianificazione e, segnatamente, del Piano di Tutela delle Acque.
Spetta infatti alla Regione agire per il raggiungimento degli obiettivi di qualità delle acque, con le misure stabilite negli stessi strumenti di pianificazione.
Ne consegue che, se un dato trattamento depurativo è ritenuto adeguato da tali strumenti, non è possibile in sede autorizzatoria imporne uno più oneroso al titolare dello scarico (nel caso di specie il Gestore del SII).

Febbraio 18

Sanzioni S.I.S.T.R.I.

In vigore dall’1 febbraio 2015 quelle previste dall’art. 260 bis commi 1 e 2 d.lgs.n.152/2006 che puniscono l’omessa iscrizione al SISTRI ed il mancato pagamento del contributo.
In vigore dall’1 gennaio 2016 quelle previste dall’art. 260 bis commi da 3 a 9 e 260 ter d.lgs.n.152/2006 che puniscono le altre violazioni (fattispecie che impongono il tracciamento telematico dei rifiuti).
Permangono fino al 31.12.2015 gli obblighi di tracciamento cartaceo (c.d. doppio regime).